INCENTIVI RIMOZIONE AMIANTO CITTA’ METROPOLITANA DI CAGLIARI

Bando 2019 per l’erogazione di contributi a beneficio dei privati per lo smaltimento di manufatti contenenti amianto sul territorio della Città Metropolitana di Cagliari

Leggi il bando dal sito istituzionale Città Metropolitana di Cagliari

SITO ISTITUZIONE BANDO

A CHI E’ DESTINATO IL FINANZIAMENTO

E’ destinato ai proprietari di immobili siti all’interno della Città Metropolitana di Cagliari:

QUALI LAVORI POSSONO ESSERE FINANZIATI

Possono essere finanziati i soli lavori di rimozione e conferimento a discarica di qualsiasi manufatto contenente amianto come: coperture, tettoie, lastre, pannelli per coibentazione, tubazioni, tegole, canne, serbatoi, ecc. Nel finanziamento rientrano anche la predisposizione del piano di lavoro della ditta specializzata di smaltimento amianto e i costi per l’installazione del ponteggio.

QUANTO MI FINANZIANO

Fino al 60% delle sole opere citate nel precedente paragrafo con un importo massimo pari a 5.000,00€ oneri fiscali compresi.

Per le strutture private ad uso esclusivamente pubblico: scuole, strutture per anziani e disabili e strutture religiose il contributo è stato stabilito fino a un massimo del 90% e un importo massimo pari a 12.000,00€ oneri fiscali compresi.

QUANDO POSSO PRESENTARE LA DOMANDA

Le domande potranno essere inviate fino all’esaurimento delle somme a disposizione.

COME POSSO PRESENTARE LA RICHIESTA

La richiesta si può presentare online al seguente link 

E’ possibile accedere al servizio registrandosi al sito dall’apposita area oppure con SPID un sistema gratuito di accesso ai siti istituzionali statali e regionali.

La domanda può essere inoltrata anche da un tecnico di fiducia, se non ne conosci possiamo aiutarti noi contattaci cliccando qui.

COSA DEVO SERVE PER PRESENTARE LA DOMANDA

  1. Preventivo di spesa redato da: una Ditta specializzata iscritta alla categoria 10 dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali, da un tecnico abilitato o da un intermediario regolarmente iscritto All’Albo gestori ambientali per le attività;
  2. Documentazione fotografica a colori delle opere da rimuovere;
  3. Planimetria catastale del Catasto Urbano (estratto di mappa);
  4. Documento di Identità incorso di validità;
  5. Planimetria dell’immobile con indicata la posizione e distanza rispetto a: asili, scuole, parchi-giochi, strutture di accoglienza socio-assistenziali, edifici di culto, strutture sportive; al fine di attribuire il punteggio in base alla vicinanza a queste strutture sensibili;
  6. Eventuale dichiarazione dove si dichiari la volontà di installare impianti solari o fotovoltaici contemporaneamente alla rimozione delle strutture contenenti amianto.

ORA CHE SI FA?

Non ci sono limiti di tempo per presentare la domanda ma i fondi a disposizione per i 17 Comuni della Città Metropolitana di Cagliari sono limitati quindi puoi presentare la domanda cliccando qui oppure se hai bisogno di assistenza per preparare tutta la documentazione necessaria o vuoi che presentiamo noi la domanda per te puoi contattarci qui.

E DOPO?

In caso di approvazione del finanziamento dovrai:

  1. presentare le pratiche necessarie per fare i lavori entro 90 giorni dal ricevimento della comunicazione di assegnazione del contributo;
  2. Impegnarti a completare i lavori entro 12 mesi dalla data del rilascio del titolo abilitativo o nel caso non siano necessarie autorizzazioni o segnalazioni di inizio lavori entro 12 mesi dalla data di ricevimento della comunicazione di assegnazione del contributo.

Se sei interessato ti consigliamo di consultare subito un Geometra o Ingegnere abilitato in modo da presentare la domanda nel più breve tempo possibile e se non sai a chi rivolgerti puoi contattarci nella sezione contattaci o cliccando qui!

INCENTIVI PER RISTRUTTURAZIONE FACCIATE SARDEGNA 2019

Con la Legge Regionale 28 dicembre 2018, n. 48, articolo 7 comma 1 – Deliberazione della Giunta Regionale n. 22/46 del 20.06.2019 verranno stanziati dei Finanziamento di interventi di manutenzione, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione finalizzati al recupero e alla riqualificazione del patrimonio immobiliare privato ricadente nel territorio regionale.

Clicca qui per vedere il bando dal sito della Regione Sardegna

A CHI E’ DESTINATO IL FINANZIAMENTO

Il Finanziamento è destinato a proprietari o persone che abbiano disponibilità di case singole, condomini e proprietari di edifici multiproprietà non costituiti come condomini.

Per i condomini sarà l’amministratore condominiale a farsi carico della domanda per conto del condominio a seguito di delibera condominiale che approvi le opere.

I proprietari o beneficiari di un appartamento in edifici con più di una proprietà possono presentare domanda nella persona di un rappresentate scelto tra tutti i proprietari.

Sono ammessi al finanziamento i soli edifici residenziali.

DOVE

Il finanziamento è inteso per l’intera regione Sardegna senza esclusioni.

QUALI LAVORI POSSONO ESSERE FINANZIATI

Possono essere finanziati lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione con la sola esclusione di interventi di demolizione e ricostruzione dell’intero edificio per i quali non siano già stati avviati i lavori.

Per le case singole sono finanziabili opere sull’involucro esterno e opere interne per una percentuale non superiore al 20% della spesa complessiva. Quindi a monte di una spesa di 100.000€: minimo 80.000€ per spese relative alle facciate e massimo 20.000 € per opere interne.

Per gli edifici con più di un’immobile sono ammesse richieste per le sole opere riguardanti le parti comuni dell’edificio sull’intero stabile o almeno la facciata fronte strada.

Nei lavori di facciata sono compresi anche l’installazione di impianto solare termico, pannelli fotovoltaici o realizzazione di isolamento termico di facciate e coperture a condizione che non siano le sole opere da eseguire.

Il finanziamento comprende anche le spese sostenute per il Geometra o l’Ingegnere.

QUANTO MI FINANZIANO

Il finanziamento consiste nella restituzione a fine dei lavori di una cifra pari al 30% che può arrivare fino al 36% in caso di miglioramento energetico dell’edificio.

L’importo minimo dei lavori per cui richiedere finanziamento è pari a 15.000,00€ mentre l’importo massimo è pari a 100.000,00€

Considera inoltre che il contributo è cumulabile con lo sgravio IRPEF statale per le ristrutturazioni e quindi per lo stesso lavoro potrai richiede la restituzione del 30% da parte della regione e sulla somma residua la detrazione del 50% da restituire in dieci anni sull’IRPEF. 

Quindi facciamo un esempio se spendessi 100.000,00€:

  • 30.000,00 € mi verranno restituiti a fine lavori con il contributo;
  • dei restanti 70.000,00 € potrò richiedere lo sgravio irpef per una somma pari a 35.000,00€ che mi verrà riconosciuta in dieci rate annuali (lo sgravio irpef prevede uno sconto sulle tasse quindi non mi verranno restituite somme in denaro).

QUANDO POSSO PRESENTARE LA DOMANDA

Le domande dovranno essere presentate in due fasi:

FASE 1  presentazione della domanda con indicazione del prezzo delle opere da eseguire dalle ore 12:00 del 24/07/2019 alle ore 12:00 del 10/09/2019

FASE 2 invio definitivo della domanda dalle ore 12:00 del 17/09/2019 alle ore 12:00 del 23/09/2019

COME POSSO PRESENTARE LA RICHIESTA

La richiesta si può presentare online cliccando qui.

E’ possibile accedere al servizio utilizzando la tessera sanitaria abilitata alla firma digitale in una farmacia oppure con SPID un sistema gratuito di accesso ai siti istituzionali statali e regionali.

COSA DEVO AVERE PER PRESENTARE LA DOMANDA

  1. Devi essere in possesso di un’email pec
  2. Devi avere conoscenza del prezzo delle opere da eseguire
  3. Se abiti in un condominio dovete autorizzare mediante verbale l’esecuzione delle opere
  4. Se abiti in un appartamento ma non avete costituito un condominio dovete incaricare uno dei proprietari per inviare la domanda.

ORA CHE SI FA?

Hai tempo fino alle 12:00 del 10 Settembre per presentare la domanda e se hai bisogno di assistenza o vuoi che la presentiamo noi per te puoi contattarci cliccando qui.

E DOPO?

In caso di approvazione del finanziamento dovrai far presentare da un Geometra o Ingegnere abilitato un computo metrico delle opere da eseguire e se necessario presentare entro otto mesi la pratica Comunale con il progetto delle opere da eseguire.

Ti consigliamo di fare subito un computo metrico firmato da un Geometra o Ingegnere abilitato in modo da presentare da subito il calcolo corretto delle opere da eseguire, se non sai a chi rivolgerti puoi contattarci nella sezione contattaci o cliccando qui!